TESSERE PD: ” VENGHINO SIGNORI VENGHINO”….è record

Prosegue senza sosta la guerra delle tessere nel Pd. Dopo la compravendita di iscrizioni a Napoli, ora le file di immigrati per tesserarsi in Puglia. Ma il record è ad Enna, su 28.000 abitanti 4000 immigrati sono iscritti al PD. Ora si spiega perché hanno fretta di approvare la cittadinanza.

Ma dopo il caso Napoli ad accendere la faida dem è anche la Puglia. Infatti da qualche giorno risulta, come riporta Repubblica, un tesseramento copioso proprio nella terra di Michele Emiliano candidato alla segreteria. I numeri parlano chiaro, lo scorso anno le tessere erano 27mila, adesso sono arrivate a 34 mila, circa 7 mila in più nelle ultime 48 ore. Ed è stata registrata anche la presenza pure di alcuni immigrati in fila per aderire al Pd dalle parti di San Severo, in provincia di Foggia. Da non sottovalutare nemmeno il caso di Bari città dove le tessere sono cresciute di 1000 unità passando da 2000 a 3000 in pochi giorni. Sempre Repubblica parla anche di alcune tessere fotocopiate e non autenticate che sarebbero in giro in alcuni circoli pugliesi. E sempre dalle parti di Emiliano sarebbe scoppiata la bufera per alcuni tesseramenti a cui hanno aderito diversi immigrati come ha denunciato l’eurodeputata dem, Elena Gentile che ha puntato il dito accusando i dem pugliesi di aver tesserato 150 immigrati che sono stati avvistati in fila nelle ultime ore. E su questo fronte è arrivata la smentita dei dem locali che parlano di 11 immigrati, regolari. Occhio anche alle tessere in Sicilia. La roccaforte è Enna dove un tesoretto di 4000 tessere fa gola sia ai renziani che agli esponenti della sinistra dem. Mirello Crisafulli è il king maker delle tessere ennesi, ma è dato in uscita dal Pd. E anche lì sarà lotta aspra nel partito per mettere le mani su queste tessere.

 

Con fonte Il Giornale

25,361 Visite totali, 2 visite odierne

Commenta

commenti

Per seguirci clicca il "Mi Piace"

Se ti appare questa spunta (✔) significa che lo hai già cliccato in passato e ci stai seguendo. Clicca "X" in alto a destra per chiudere e continuare la lettura.