Soffri di ansia? il rimedio naturale più efficace dei farmaci, e che non crea dipendenza

E’ possibile curare gli stati d’ansia con rimedi naturali ? la risposta è sicuramente si, è probabile che il tuo organismo abbia carenza di magnesio.Si proprio cosi, il magnesio. Ma approfondiamo meglio l’argomento.

Lo stato d’ansia non è altro che  una risposta positiva agli agenti stressogeni. In risposta ad essi produciamo una disbiosi intestinale che smantella il triptofano, che a sua volta, essendo il precursore della serotonina, ne riduce la sua sintesi cerebrale. Questa riduzione è responsabile dello stato ansioso. E’ positiva in quanto la riduzione della captazione del triptofano avvantaggia quella del suo competitor, la tirosina, precursore di dopamina, noradrenalina e adrenalina.

Pertanto lo stato ansioso ci rende più agili, più furbi e più forti, per affrontare al meglio uno stato di pericolo.

L’ansia diventa patologica quando non siamo più in grado di gestirla, ovvero quando non riusciamo a ripristinare una corretta flora intestinale.

Si può immaginare l’intestino come una molla, continuamente in azione. Se si snerva non riesce più a ripristinare le condizioni iniziali.

Si può ridurre l’ansia con rimedi naturali:

E’ vero che il magnesio è un rimedio naturale contro ansia e depressione.

Per curare l’ansia i rimedi naturali sono ciò che cerchiamo: non causano dipendenza e sono generalmente privi di effetti collaterali.

Tra essi le soluzioni a base di erbe sono le più comuni, ma alcuni elementi nutrivi sembrano mostrare risultati alquanto promettenti nella lotta ai disturbi d’ansia. Il magnesio è senz’altro uno di questi.

Ma come possono ansia e magnesio avere un qualche legame? In altre parole, come può un minerale come il magnesio aiutare a combattere l’ansia? E fino a che punto è efficace?

 

Innanzitutto è giusto chiarire perché il magnesio è importante ma altrettanto raro nella nostra dieta: si tratta di un minerale che, in natura, abbonda in diversi alimenti.

Ma come sappiamo, l’industria alimentare e tutte le attività di trasformazione del cibo, compresa una semplice cottura,  provocano la perdita del magnesio da parte dell’alimento. Ecco perché così tante persone sono carenti di magnesio.

E ciò è un problema poiché il magnesio svolge un ruolo importante in oltre 300 differenti reazioni chimiche nel corpo, e nondimeno la carenza di magnesio contribuisce ad accrescere i nostri livelli di ansia.

Ansia e magnesio sono inoltre legati da ciò che la carenza di magnesio provoca al cervello, combinandosi col calcio: il magnesio assicura il giusto equilibrio e la giusta quantità di calcio nel corpo, e –pochi lo sanno- senza questo prezioso minerale, il calcio può diventare addirittura tossico ed influenzare negativamente sulla salute del nostro cervello.

Ora vediamo come si è giunti alla conclusione che il magnesio può aiutare nei casi di ansia e stress: diversi studi hanno confermato che durante i periodi di stress intenso, le riserve di magnesio vengono utilizzate dal corpo in maggiori quantità.

Ciò significa che se il corpo non dispone di riserve sufficienti di magnesio, lo stress potrebbe facilmente trasformarsi in ansia.

Con più magnesio potremmo quindi curare l’ansia? Gli studi sono ancora alle prime fasi, ma sembrano confermare le ipotesi: uno studio condotto in Francia su diversi pazienti con disturbo d’ansia generalizzato ha riscontrato che un numero statisticamente significativo di persone ha trovato miglioramenti aumentando la propria quantità giornaliera di magnesio.

Ovviamente, il magnesio non è una pozione magica: non è detto che sia di aiuto per tutti, ne’ che sia effettivamente la soluzione definitiva ai problemi di ansia.

E’ vero però il contrario: un disturbo d’ansia potrebbe essere semplicemente causato da carenza di magnesio, ed in quel caso, ripristinare i corretti livelli del prezioso minerale basterebbe a risolvere il problema.

35,775 Visite totali, 4 visite odierne

Commenta

commenti

Per seguirci clicca il "Mi Piace"

Se ti appare questa spunta (✔) significa che lo hai già cliccato in passato e ci stai seguendo. Clicca "X" in alto a destra per chiudere e continuare la lettura.