Se il formicolio a mani, braccia, piedi o gambe, dura più di 1 minuto corri subito dal medico. Ecco perché…

Se il formicolio a mani, braccia, piedi o gambe, dura più di 1 minuto corri subito dal medico. Ecco perché…

A volte, con l’età, si può sorrire di un disturbo piuttosto fastidioso, quello di avere spesso mani e piedi intorpiditi. È un problema che può insorgere indipendentemente da l’età e senza cause apparenti. Chi soffre di questo disturbo, si sveglia una mattina con una sensazione di formicolio alle mani, in alcuni casi anche ai piedi. Il problema tende a ripetersi nel tempo. Quando è costante, chiaramente è consigliabile rivolgersi al medico.

Il formicolio potrebbe essere scatenato dalla compressione di alcuni nervi durante il riposo notturno, ma anche il segnale di una malattia molto più seria. Le cause del formicolio? In genere, è la conseguenza di una postura sbagliata. In questo caso, non bisogna preoccuparsi molto. Potreste aver posizionato braccia, mani, gambe o piedi in maniera sbagliata, comprimendo alcuni nervi. Lo schiacciamento di un arto impedisce un regolare flusso sanguigno nella zona per questo quando viene di nuovo sollecitato il nervo crea formicolio. Bastano pochi minuti perché il fastidio sparisca. Quando la causa è più seria, il formicolio dura più tempo. Quindi è meglio recarsi quanto prima da uno specialista.

Tra le diverse cause di questo disturbo ci sono queste che proviamo ad elencarvi: Mancanza di vitamine del gruppo B: Sindrome del tunnel carpale Artrite reumatoide Dito a scatto Malattia di Quervain Artrosi cervicale Ernie e patologie del tratto cervicale Sindrome del canale cubitale Altre cause meno comuni sono: Alcolismo Gravidanza Ansia, stress Problemi di circolazione e alla tiroide Malattia di Buerger Mancanza di vitamina B: la mancanza di vitamina B è molto più comune di quanto si pensi. È utile integrare la mancanza con una supplementazione a base di vitamina B12 e vitamina E. Chiaramente, per capire quanto e come assumerlo, bisogna consultare un medico. Sindrome del tunnel carpale: in genere, è un disturbo dovuto alla compressione del nervo che risiede tra l’osso del polso e i relativi tendini. In genere, può accadere anche nelle ore notturne, provoca solo un leggero formicolio e limitazione di movimento. È un disturbo che avvertono soprattutto le persone che fanno lavori manuali. In genere, il problema si risolve con una supplementazione della vitamina B6 (piridossina), tranne quando è provocata da un forte danno. Artrite reumatoide: il formicolio si avverte, in questo caso, con una serie di fitte e rigidità dei movimenti. In alcuni casi i sintomi diminuiscono con il movimento. A differenza della sindrome del tunnel carpale che nei casi più gravi si può curare con la chirurgia, l’artrite . Il mare, è un “rimedio” gratuito che cura queste 16 patologie reumatoide, ma non è un problema risolvibile totalmente. Si possono, però, alleviare i sintomi con una cura specifica per questo genere di malattia.

Dito a scatto: provoca oltre che al formicolio e alla debolezza nei movimenti, anche un dolore diffuso al palmo della mano. Il sintomo più inconfondibile è una flessione non fisiologica delle falangi di una o più dita che si muovono a scatto. In genere si usano gli antinfiammatori per combattere questo problema.

Malattia di Quervain: è un problema che interessa soprattutto le persone che svolgono un lavoro manuale. Si avverte oltre al formicolio anche una sensazione dolorosa al polso a al pollice. La causa di questo problema è un’infiammazione della guaina che riveste i tendini. Quando il problema è molto grave, si può ricorrere a l’ intervento chirurgico. Artrosi cervicale: in genere, il formicolio si avverte durante la notte. Spesso c’è anche dolore e limitazione dei movimenti. Nasce da una compressione dei nervi che partono dal tratto cervicale. Per curarla, in genere, bastano degli antinfiammatori. Ma a volte, viene prescritte anche la fisioterapia, l’osteopatia o la manipolazione eseguita da un buon massofisioterapista. Sindrome del canale cubitale: non interessa i nervi del polso, però, riguarda il nervo ulnare, in genere la parte che risiede a livello del gomito. È proprio qui che il nervo è molto più superficiale. Non è un caso che una botta al gomito, è davvero dolorosa. Pertanto, è deducibile che il formicolio e il dolore caratterizzato dalla sindrome del canale cubitale, può essere dovuto a un uso intenso del gomito o a un trauma. Rimedi e metodi naturali: per questo tipo di dolori, si possono usare integratori a base di curcumina. Se il problema viene alla luce durante alla gravidanza, è bene l’assunzione di farmaci o integratori.

14,425 Visite totali, 7 visite odierne

Commenta

commenti

Per seguirci clicca il "Mi Piace"

Se ti appare questa spunta (✔) significa che lo hai già cliccato in passato e ci stai seguendo. Clicca "X" in alto a destra per chiudere e continuare la lettura.