Roma: Violenza sessuale di un africano sul bus, ora basta gli Italiani non ne possono più…

Violenza sessuale a Roma: un immigrato palpeggia una giovane ragazza italiana sul tram 5 e le mostra i genitali, arrestato dalla polizia un 23enne del Mali a piazza dei Gerani a Centocelle.

Violenza sessuale ed interruzione di pubblico servizio. Queste le accuse con le quali è stato arrestato nel tardo pomeriggio di ieri un cittadino del Mali di 23 anni, bloccato dagli agenti di polizia dopo aver palpeggiato una donna che si trovava a bordo del tram 5 in transito nella zona di Centocelle. Molestata una passeggera il 23enne le ha poi mostrato i genitali prima di essere fermato dai poliziotti delle volanti in piazzale dei Gerani.

MOLESTIE SUL TRAM 5 – I fatti hanno cominciato a prendere corpo poco dopo le 18:30 di ieri 24 febbraio, mentre il tram 5 viaggiava su via dei Castani, nel cuore del popoloso quartiere di Roma sud. Importunati i primi passeggeri, alcuni di loro sono riusciti a scendere per evitare possibili guai, poi la chiamata alle forze dell’ordine da parte del tranviere. Il 23enne, rimasto a bordo del convglio, ha però preso di mira una passeggera cominciando a molestarla.

VIOLENZA SESSUALE – Avvicinata la vittima, il 23enne l’ha quindi palpeggiata pesantemente, mostrandole poi i genitali nonostante l’arrivo a Centocelle degli agenti di polizia. Bloccato il tram in piazza dei Gerani, il cittadino del Mali è stato poi bloccato dai poliziotti. Accompagnato negli uffici del commissariato Prenestino è stato quindi arrestato con le accuse di “violenza sessuale” ed “interruzione di pubblico servizio”. Associato in carcere è stato messo a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

30,956 Visite totali, 3 visite odierne

Commenta

commenti

Per seguirci clicca il "Mi Piace"

Se ti appare questa spunta (✔) significa che lo hai già cliccato in passato e ci stai seguendo. Clicca "X" in alto a destra per chiudere e continuare la lettura.