Meteo in peggioramento per la prossima settimana..

 4 febbraio 2017   Pioggia incessante  e tantissima neve . Le previsioni meteo confermano quanto annunciato nei giorni scorsi.

 

“Un vasto vortice ciclonico posizionato nei dintorni dell’Islanda sta spingendo sull’Europa un intenso flusso atlantico che, anche in Italia, renderà il fine settimana piuttosto ventoso e piovoso, ma anche poco freddo. Per il Nord, comunque – spiegano i meteorologi di Meteo.it

.Anche per le montagne buone notizie: le Alpi verranno interessate al di sopra dei 1000-1300 metri da “nevicate localmente abbondanti”. Ma il maltempo non si esaurirà nel weekend: “Lunedì la perturbazione giunta domenica evolverà in un’intensa circolazione ciclonica con centro nei pressi della Penisola, che sarà all’origine di nuovo maltempo in gran parte dell’Italia”.

 

 

Ma la pioggia porta pure preoccupazione. La Protezione Civile della Liguria ha diffuso l’allerta meteo gialla e arancione per temporali e piogge diffuse. Per domani l’allerta gialla per temporali e piogge diffuse sarà in vigore dalle 04.00 alle 20.00 su tutto il centro della regione lungo costa da Spotorno a Camogli comprese, Val Polcevera e Alta Val Bisagno e su Valle Scrivia, Val d’Aveto, Val Trebbia. Allerta gialla sul bacino del Magra dalla 4 alle 10 per diventare arancione dalle 10 alle 20.

E la prossima settimana? Restano aperte parecchi incognite. In generale saranno giorni di brutto tempo, ma resta ancora da capire di che tipo di maltempo si tratterà. Il nodo sta nell’incontro ravvicinato tra “il flusso gelido continentale e quello umido e perturbato Atlantico” proprio sull’Italia, come spiega ilmeteo.it. Le ultime elaborazioni ipotizzano “l’innesco di azioni depressionarie intorno all’Italia, ma queste sarebbero ben più occidentali sul nostro bacino”. Secondo gli esperti questo eviterebbe un blitz massiccio di aria fredda sull’Italia, “ma  ne consentirebbe comunque un certo afflusso”. meteo.com annuncia che “la neve tornerà a cadere sull’Appennino anche a quote di bassa collina sulla dorsale settentrionale. Fiocchi a bassa quota anche sul Piemonte”. Meteogiornale.it rileva che “al Nord, stante le ultimissime proiezioni modellistiche, potrebbe nevicare sin sulle pianure”. Questo perché, proprio come già spiegato, “un po’ d’aria fredda da est sembrerebbe in grado di

penetrare nei bassi strati”. Non resta che aspettare a questo punto.

Intanto lunedì venti furiosi e mari molto mossi o agitati. Raffiche di Maestrale – prevede 3bmeteo – fino a 100 km/h su Mar di Corsica, Mar di Sardegna e Canale di Sardegna. Libeccio sino a 50-70 km/h su basso Tirreno e Ionio.Scirocco sul basso Adriatico (60-70 km/h) e Grecale sull’alto Adriatico. Tramontana in Liguria.

 

46,034 Visite totali, 8 visite odierne

Commenta

commenti

Per seguirci clicca il "Mi Piace"

Se ti appare questa spunta (✔) significa che lo hai già cliccato in passato e ci stai seguendo. Clicca "X" in alto a destra per chiudere e continuare la lettura.