Lupo ucciso e scuoiato, una taglia di 30mila euro a chi aiuta a trovare i responsabili.

Lupo ucciso e scuoiato, una taglia di 30mila euro a chi aiuta a trovare i responsabili

E’ successo a Suvereto. Aidaa, sembra prevalga l’omertà

Una taglia di 30.000 euro per “chiunque aiuterà a individuare, denunciare e far condannare i responsabili dell’uccisione e dello scuoiamento del lupo fatto trovare appeso su un cartello stradale nel territorio del comune di Suvereto” è stata messa a disposizione dalla Aidaa, l’ Associazione italiana difesa animali ed ambiente. In una nota, diffusa dopo il ritrovamento dell’animale, accanto al cui cadavere c’era un cartello con la scritta “No agli abbattimenti sì alla prevenzione”, l’Aidaa aggiunge che le segnalazioni potranno essere inoltrate telefonicamente al numero 3511804615. “Due le segnalazioni arrivate da ieri sera, da due cittadini ai quali abbiamo detto di rivolgersi alle forze dell’ordine- ci dice Lorenzo Croce presidente di Aidaa – la sensazione è che in paese molti sappiano chi sono i responsabili ma ci sia una sorta di omertà”.

A dare notizia dell’uccisione del lupo era stato il sindaco di Suvereto sulla pagina fb del Comune pubblicando un foto, “per decenza tagliata”, del cartello a cui è stato appeso l’animale, e condannando il gesto “infame” che “si è consumato sul nostro territorio”. Chi lo ha compiuto ha anche affisso sopra l’animale un cartello con scritto: “No agli abbattimenti – sì alla prevenzione”.
“L’amministrazione comunale condanna il crudele gesto e con la collaborazione delle forze dell’ordine, avvisate dall’assessore Toninelli, prontamente recatosi sul luogo, auspica che i colpevoli siano individuati ed esemplarmente puniti”, scrive sempre su fb il sindaco Giuliano Parodi.

14,053 Visite totali, 14 visite odierne

Commenta

commenti

Per seguirci clicca il "Mi Piace"

Se ti appare questa spunta (✔) significa che lo hai già cliccato in passato e ci stai seguendo. Clicca "X" in alto a destra per chiudere e continuare la lettura.