Catanzaro: Grave atto di bullismo, calci e pugni su una tredicenne

Il referto con cui l’ospedale Pugliese di Catanzaro ha dimissionato la vittima è trauma cranico il tutto è accaduto  lo scorso 16 febbraio, ad una ragazza di 13 anni.  La giovane è stata  picchiata da una sua compagna di classe, ripetente, che di anni ne ha 16.

Una lite tra ragazzine  a causa di un atteggiamento di scherno della più grande, che ha scatenato prima la reazione stizzita della più piccola e subito dopo l’atteggiamento esagerato e violento di quella più grande. Calci e pugni sferrati con inaudita violenza tra l’indifferenza di chi stava assistendo alla scena. Fino all’arrivo di una signora, estranea alla scuola, che ha separato le ragazze e chiamato la Polizia.

I fatti sono accaduti nell’immediate vicinanze dell’istituto frequentato dalle due giovani. I genitori della tredicenne hanno sporto regolare denuncia presso al questura di Catanzaro, ma questo non è bastato alla sedicenne per mettere fine ai suoi atteggiamenti prevaricatori. Saputo probabilmente della denuncia, la sedicenne poche ore dopo ha pubblicato un post su Fb. Frasi inequivocabili in cui minaccia “di sterminare tutta la famiglia e di mandare la mamma nella tomba”.

La famiglia della vittima ha dunque sporto una seconda querela nei confronti della sedicenne e si riserverà di agire contro la scuola poiché il preside, su precisa richiesta di un incontro, ha opposto un diniego.

fonte Catanzaro informa

34,096 Visite totali, 5 visite odierne

Commenta

commenti

Per seguirci clicca il "Mi Piace"

Se ti appare questa spunta (✔) significa che lo hai già cliccato in passato e ci stai seguendo. Clicca "X" in alto a destra per chiudere e continuare la lettura.