Catanzaro centro e Catanzaro lido: impazza sui social una “guerra” inesistente, chi la fomenta? a chi serve…

E’ da sempre che una sorta di ” guerra fredda” contrappone chi vive al centro e chi a marina, ci sarà qualcuno che la fomenta? A  chi conviene? Certamente non a noi.

 Ma se gli abitanti di lido avessero a cuore le sorti del centro storico, qualcuno sarebbe fritto, visti i consensi persi al centro!!

 

Questo articolo ha l’intento di rispondere ad alcune persone che hanno postato in gruppi social, un nostro articolo pubblicato qualche giorno fa, dove a predominare era la satira, che evidentemente qualcuno ha strumentalizzato a proprio piacimento.

Comprendiamo che non tutti possono essere d’ accordo con la nostra linea di pensiero e che non tutti amino  la satira, ma non c’è ne voglia nessuno, per fortuna rappresentano una minima parte, altrimenti per citarne uno, Crozza ( al quale sicuramente non possiamo paragonarci), non sarebbe diventato ciò che oggi tutti sappiamo.

Ma il tema centrale è: si può criticare liberamente in questa città? Si rischia di diventare effettivamente populisti dimostrando ciò che  è la quotidianità? Ho dobbiamo semplicemente affidarci ad una informazione  strumentalizzata e politicizzata? Il cittadino vuole sapere realmente cosa accade o gli basta sentirsi dire che tutto va bene,  quanti gatti sono stati salvati, e quante buche riparate?

O ancora, gli basta  “sapere” come è accaduto l’altro giorno che un ragazzino di 13 anni è morto,  e leggere a più riprese in diversi articoli, e dalla stessa testata, tutte le fasi fino alla muratura del loculo?Non è forse questo “sciacallaggio”?  Ci si è immedesimati nei panni di quei genitori distrutti dal dolore, che ogni ora hanno visto passare davanti l’articolo intitolato” Perde la vita per un selfie” ecc.ecc., con ricostruzioni dei fatti dati per scontati, a prescindere se  gli inquirenti fossero ancora in fase di indagine? Orbene anche quelle testate si tengono in piedi con la “pubblicità”, ma in questo  non c’è nulla di male.

Ma nessuno si è indignato, perche?

I problemi che attanagliano il centro, la mala politica, il clientelismo, sono sotto gli occhi di tutti, ma non ha tutti piace vedere, l’articolo in questione ha ritratto un’immagine desolante di tutto questo, ed il paragone con lido era niente altro che il metro di giudizio necessario a dimostrare tale tesi. Pensano forse gli abitanti di lido che tutto ciò che è stato fatto fin’ora nel loro quartiere  è dovuto a spirito di patriottismo? Attenzione, basterebbe scavare un po di più, per vedere e capire quali  interessi,  hanno spostato cosi tanto il baricentro dell’azione Amministrativa verso Lido.

Se è vero come in molti sostengono che Catanzaro è una sola, come mai al centro i “marinoti” vengono solo se costretti, mentre gli abitanti del centro si spostano in massa verso lido popolandola? Il perchè è presto detto, questa la risposta più comune,

“salire  al centro? e che ci devo fare, cosi mi fanno un bel verbale e rimango ore nel traffico”.

Questa è la realtà,  non colpevolizziamo i nostri concittadini di lido per questo, anzi al contrario, hanno pienamente ragione. Fare quindi questo paragone trà il Centro è Lido è inevitabile per il semplice fatto, e penso in molti la pensino cosi,  che  non è logico  a soli 8 Km di distanza ci sia cosi tanta differenza di interessi ed investimenti, e per giunta con la stessa amministrazione .

Infine cogliamo l’ occasione per salutare tutti i nostri lettori.

Siamo la spina nel fianco di questo sistema,  perchè non abbiamo interessi politici, scriviamo e documentiamo la realtà, con buona pace di chi si infastidisce. Ed inoltre noi Amiamo Catanzaro, e contestiamo soltanto il modo in cui viene gestita.

la redazione

 

 

17,570 Visite totali, 6 visite odierne

Commenta

commenti

Per seguirci clicca il "Mi Piace"

Se ti appare questa spunta (✔) significa che lo hai già cliccato in passato e ci stai seguendo. Clicca "X" in alto a destra per chiudere e continuare la lettura.