Cara Boldrini: vengono prima gli Italiani, quelli che ti pagano lo stipendio

In questi giorni stiamo assistendo al grido di dolore di tanti Italiani, costretti a vivere come barboni, richieste di aiuto che cadono puntualmente nel vuoto , ed allora per questo motivo credo sia giusto ricordare agli Italiani veraci, da chi siamo rappresentati . Buona visione.

 

 

Il presidente della Camera Laura Boldrini  ha espresso una serie di riflessioni sul molteplici temi,   La Boldrini scrive: “Negli Stati Uniti c’era Ellis Island, in Brasile, a San Paolo, l’ “Hospedaria dos imigrantes”, dove tra il 1890 e il 1930 arrivarono un milione di immigrati italiani, per lo più dal Veneto. Qui venivano ricevuti e visitati prima di andare a lavorare nelle piantagioni di caffè. Ben 3 milioni di italiani arrivarono in questo Paese e oggi si contano 30 milioni di cittadini brasiliani di origine italiana. L’Hospedaria è ancora un luogo dedicato alla migrazione e all’accoglienza. Una parte dell’edificio è infatti un centro dove i più disagiati, inclusi migranti, trovono oltre a un alloggio e i pasti la possibilità di ricevere istruzione e formazione professionale. È gestito dal Sermig, Servizio missionario giovani di Torino, che grazie al lavoro di 500 volontari riesce ad assistere 1300 persone. Il Brasile, proprio come gli Stati Uniti, è un Paese cresciuto sulla fusione di tante culture e sul lavoro di immigrati, giunti soprattutto dall’Europa. Il governo brasiliano gli pagava il viaggio in terza classe per farli venire. Una volta qui i proprietari terrieri li selezionavano, dando priorità a chi aveva più figli, perché già a dodici anni diventavano forza lavoro”.

43,920 Visite totali, 8 visite odierne

Commenta

commenti

Per seguirci clicca il "Mi Piace"

Se ti appare questa spunta (✔) significa che lo hai già cliccato in passato e ci stai seguendo. Clicca "X" in alto a destra per chiudere e continuare la lettura.