Brindisi sotto shock: due immigrati aggrediscono e stuprano un giovane italiano in un vicolo

“Quando si prenderanno provvedimenti, non si possono far entrare cani e porci in questo paese. Ora basta!!”

Siamo arrivati al paradosso, è incredibile ciò che è successo a Brindisi, dove un italiano è stato aggredito da due immigrati. Il fatto si è svolto in un vicolo, dove i due immigrati hanno abusato violentandolo del giovane italiano.

Il giovane si trovava alla stazione ferroviaria di Brindisi, e dopo aver passato una serata con amici aspettava il treno che lo avrebbe riportato a casa, quando due pakistani: Rab Nawaz, ventinovenne con permesso di soggiorno, e Ali Imram, ventottenne con permesso di soggiorno scaduto e in attesa di rinnovo, lo hanno avvicinato facendogli delle avances, alle quali il giovane non solo non ha ceduto, ma si è dato alla fuga. I due immigrati lo hanno inseguito fuori dalla stazione e dopo averlo trascinato in un vicolo hanno abusato di lui. Idue malviventi si sono poi dati alla fuga su un veicolo arrivato improvvisamente, che si aggirava nei dintorni con un lampeggiante acceso.

 

Il Messaggero, racconta che  ha lanciare l’allarme è stato il giovane che ha chiamato la polizia e i primi ad intervenire sono stati gli agenti della sezione Volanti. Il ragazzo è stato soccorso e le indagini sono state poi condotte dalla questura di Brindisi e coordinate dal pm Milto Stefano De Nozza: dopo vari accertamenti e dopo aver visionato le immagini delle telecamere della zona, i due pakistani sono stati arrestati.

34,211 Visite totali, 3 visite odierne

Commenta

commenti

Per seguirci clicca il "Mi Piace"

Se ti appare questa spunta (✔) significa che lo hai già cliccato in passato e ci stai seguendo. Clicca "X" in alto a destra per chiudere e continuare la lettura.